Il primo quotidiano sulla tecnologia nel retail
Aggiornato al
Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4
Il 57% delle aziende italiane afferma di essere sopraffatta dalla quantità di dati da gestire
Information
News

L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4

Information
- Hitachi Vantara infrastruttura dati - Hitachi Vantara indagine aziende italiane - Hitachi Vantara sostenibilità dati

 

Secondo una ricerca Hitachi Vantara, controllata di Hitachi dedicata alle infrastrutture, alla gestione e all’analisi dei dati e alle soluzioni digitali, il 57% delle aziende italiane afferma di essere sopraffatta dalla quantità di dati da gestire, mentre il 74% teme che l’infrastruttura attuale non sia in grado di adattarsi e crescere per soddisfare le richieste future.

L’indagine, che ha coinvolto 1.288 dirigenti e responsabili IT per cercare di comprendere la misura dell’impegno da parte delle imprese per la gestione sicura e sostenibile della propria infrastruttura dati, rileva che la maggior parte delle grandi aziende in Italia prevede che il proprio fabbisogno di dati raddoppierà nei prossimi due anni, contribuendo a far crescere i timori relativi alla gestione di una rapida crescita, destinata a complicare ulteriormente gli sforzi in materia di sicurezza, efficacia e sostenibilità.

I leader aziendali concordano nel dire che i dati sono la risorsa più preziosa per l’azienda, ma sono sempre più preoccupati per la sicurezza e la resilienza della loro infrastruttura, mentre quasi un terzo dei leader teme di non riuscire a rilevare una violazione dei dati in tempo utile per proteggerli. Il 74% è invece preoccupato che l’infrastruttura dei dati della propria organizzazione non sia sufficientemente resiliente per recuperare tutti i dati da attacchi ransomware e il 14% degli intervistati ha ammesso che i dati importanti non hanno un backup, mentre un 20% ha avuto problemi con l’accesso ai dati per guasti allo storage.

Parte del problema per molte aziende è che stanno immagazzinando dati senza una strategia adeguata o senza strumenti per l’infrastruttura dati – dichiara Bharti Patel, senior vice president, product engineering di Hitachi Vantarala nostra indagine dimostra che la maggior parte delle aziende (71%) ha dichiarato di archiviare ogni dato, per ogni evenienza, e ben più della metà dei dati è ‘oscura’, o mai utilizzata. Per garantire la modernizzazione dell’infrastruttura, le aziende dovrebbero prendere in considerazione piattaforme all’avanguardia che offrano maggiore velocità, affidabilità e protezione, riducendo al tempo stesso i requisiti di spazio ed energia. Dando priorità a queste aree critiche, le aziende possono sbloccare preziose informazioni dai loro dati, promuovendo al contempo la sostenibilità e ottenendo un significativo vantaggio competitivo”.

ALTRI ARTICOLI

Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4

Qapla’: l’importanza di una gestione efficace delle spedizioni

Con il forte aumento del commercio online che si è registrato negli ultimi anni diventa fondamentale per i retailer garantire ai consumatori un’esperienza d’acquisto fluida lungo l’intero customer journey. Roberto Fumarola, ceo di Qapla’, player di riferimento nel settore dei servizi SaaS per gli e-commerce, ci parla del ruolo delle soluzioni…
Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4

Iper La grande i lancia il suo secondo concorso dell’anno

Iper La grande i, una delle più importanti realtà nel panorama nazionale della Gdo, presenta “La spesa online che ti premia”, il nuovo concorso dell’insegna che consente di vincere, con un semplice click, un mondo di esperienze indimenticabili.
Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4

Paclink: i consumatori italiani preferiscono il commercio ibrido

Packlink, la piattaforma leader di soluzioni logistiche, ha lanciato una nuova indagine intitolata “The Ecommerce Delivery Benchmark Report 2024”, secondo cui il consolidamento dello shopping online non ha significato la fine delle vendite nei negozi tradizionali, ma piuttosto che entrambi si completano a vicenda per adattarsi alle preferenze dei…
Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4

Mirella Cerutti nominata regional vice president Cee di Sas

Mirella Cerutti continua la propria crescita in Sas assumendo il ruolo di regional vice president Central and East Europe, nuova carica professionale che rende la branch italiana dell’azienda leader negli analytics ancora più importante all’interno dello scacchiere europeo.
Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4

La Piadineria sceglie Hiop per una data platform all’avanguardia

La Piadineria, la più grande catena italiana del fast casual food con oltre 400 ristoranti distribuiti tra città, centri commerciali, outlet e retail park, ha scelto la tecnologia della startup Hiop per creare una data platform che raccoglie, integra e gestisce le fonti dati dell’azienda su cui transitano le informazioni su decine di milioni di…
Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4

Il software di Remira aumenta l’ottimizzazione del processo di reso

Secondo Remira Italia, azienda leader nell’offerta di soluzioni software avanzate per la gestione della supply chain, attraverso la tecnologia è possibile aumentare del 30% l’ottimizzazione del processo di reso e diminuire del 25% gli sprechi nella filiera, senza rinunciare alla qualità dei prodotti.
Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4

Evoca presenta le migliori soluzioni per l’out-of-home

Evoca Group, leader mondiale nella produzione di macchine da caffè professionali, in occasione dell’ultima fiera Sigep di Rimini ha presentato numerose novità di prodotto, caratterizzate da tecnologie innovative e finalizzate a un unico obiettivo: offrire un’esperienza di consumo ideale in tutte le situazioni fuori casa.
Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4

Triangle ottimizza i processi di etichettatura grazie a NeoTrace e Tsc

Triangle, l’iconico produttore di altoparlanti hi-fi di fascia alta, ha implementato una soluzione innovativa per ottimizzare i processi di etichettatura grazie alla partnership con NeoTrace, azienda esperta nel settore della marcatura e della tracciabilità, e con l’uso delle stampanti di Tsc, produttore leader nel mondo della stampa termica.
       
    Il sito Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4

Technoretail - L’infrastruttura dati è insufficiente per 3 aziende italiane su 4


Copyright © 2024 - Edizioni DM Srl - Via Andrea Costa, 2 - 20131 Milano - P. IVA 08954140961 - Tutti i diritti riservati | Credits