Il primo quotidiano sulla tecnologia nel retail
Aggiornato al

Linde MH amplia la gamma degli AMR

Linde Material Handling amplia la gamma di robot logistici mobili con i nuovi Robot C-MATIC HP per la movimentazione orizzontale delle merci.


Grazie a una portata che può arrivare fino ad una tonnellata e una velocità massima di 2,2 metri al secondo, i nuovi C-MATIC HP sono l’evoluzione dei robot automatici C-MATIC lanciati da Linde Material Handling a marzo scorso e rappresentano la soluzione ideale per la movimentazione automatica dei magazzini.

Alti appena 222 millimetri, i nuovi C-MATIC HP richiedono poco spazio per le manovre e possono essere impiegati anche nei magazzini più angusti. Quanto alle capacità di prelievo delle merci, i nuovi AMR sono in grado di movimentare anche i carichi posizionati non perfettamente nelle corsie, ma che, ad esempio, sono lievemente sporgenti o non in asse. In questo caso, il C-MATIC HP calcola il nuovo percorso, si allinea automaticamente sotto il carico e lo solleva in piena sicurezza.

Technoretail - Linde MH amplia la gamma degli AMR

I C-MATIC HP, alimentati da una batteria da 5.76 kWh, possono ricevere ordini di lavoro secondo varie modalità e sono in grado di rilevare potenziali ostacoli ed evitarli autonomamente, caratteristica che li rende ideali per le attività miste svolte insieme a carrelli industriali movimentati a mano.

Per garantire la massima sicurezza, il sistema di navigazione dei nuovi C-MATIC HP si basa sulla tecnologia SLAM, che utilizza una mappa di pre-lettura del magazzino, una telecamera e uno scanner installati sul veicolo, garantendo precisione e affidabilità.

In particolare, grazie alla piattaforma di controllo AnyFleet connessa e basata su cloud, è possibile utilizzare dialoghi e un editor grafico per impostare i veicoli e definire le zone e le norme operative. Infine, un altro vantaggio è rappresentato dal fatto che la piattaforma cloud supporta lo standard di interfaccia VDA 5050: ciò significa che il modello C-MATIC HP Linde può essere facilmente associato ad altri veicoli, anche non automatizzati, e lavorare al meglio anche con flotte miste.

 “La sfida più grande nelle attività miste”, spiega Roberto Mola, Sales Manager Automation di Linde Material Handling Italia, “è rappresentata dalla presenza di ostacoli improvvisi – come veicoli, oggetti o persone – che possono provocare interruzioni nel flusso logistico, generando notevoli ritardi nei processi successivi”. “Questo non succede con i nuovi C-MATIC HP: l’AMR, infatti, è in grado di individuare gli ostacoli grazie a uno scanner di sicurezza e calcolare velocemente la rotta alternativa idonea in base all’ostacolo che si trova davanti. Ciò permette un importante risparmio di tempo, garantisce la massima sicurezza di merci e operatori e assicura processi affidabili”, conclude Mola.

       
    Il sito Technoretail - Linde MH amplia la gamma degli AMR

Copyright © 2022 - Edizioni DM Srl - Via Andrea Costa, 2 - 20131 Milano - P. IVA 08954140961 - Tutti i diritti riservati | Credits