Il primo quotidiano sulla tecnologia nel retail
Aggiornato al

Nutanix rinnova l'infrastruttura IT di Pittarello

Pittarello ha rinnovato l’infrastruttura, scegliendo il software Nutanix per la sicurezza intrinseca della tecnologia e per la scalabilità. Aiutata da Axera, ha costruito un’architettura semplice ma efficace, gestibile da un’unica piattaforma centralizzata.


La recente acquisizione di un centro logistico a Tribano, in cui verrà trasferita la piattaforma logistica principale, ha offerto infatti l’occasione per rivedere in maniera profonda l’infrastruttura IT, che attualmente supporta circa 60 postazioni di lavoro, suddivise tra la sede operativa e le tre sedi logistiche, l’e-Commerce, e oltre 60 negozi, dislocati principalmente in Italia ma anche in Austria, con un totale di 200 postazioni “cassa”.

La società si è trovata difatti ad affrontare una duplice esigenza: da un lato quella di estendere il proprio data center a seguito del trasloco della sede logistica e dall’altro quella di “rinnovare” alcuni dei server presenti nel vecchio data center a seguito dell’introduzione di un nuovo sistema di gestione del magazzino e logistica. È stata scelta la tecnologia Nutanix perché è quella che, rispetto ai competitor, è più indirizzata verso una soluzione di tipo software defined, anche per la business continuity. Andando oltre al concetto di continuità, la scalabilità tipica dei sistemi Nutanix era la caratteristica giusta per i piani di crescita di Pittarello.

Dopo una sessione dimostrativa, è stato quindi implementato un cluster con 3 nodi, utilizzando l’hypervisor nativo di Nutanix, su hardware Lenovo. Sul fronte del sistema operativo, Pittarello ha scelto invece di utilizzare Windows Server Datacenter 2022.

Technoretail - Nutanix rinnova l'infrastruttura IT di Pittarello

Pittarello viene inoltre affiancata da Axera, che collabora nella fase di analisi e dimensionamento, ma soprattutto nelle delicate fasi di implementazione e di servizio post-vendita. La stratificazione e complessità della ormai superata infrastruttura di Pittarello richiede, infatti, un importante sforzo consulenziale che viene, appunto, realizzato dal partner.

A differenza della soluzione custom, che richiedeva capacità specifiche e una continua attività sistemistica di manutenzione, Nutanix ha evidenziato da subito una gestione semplificata, sia per quanto riguarda gli aspetti di business continuity sia per gli aspetti di manutenzione dello strato hardware.

La precedente infrastruttura, che integrava componenti hardware eterogenee e non monitorate centralmente, richiedeva difatti al reparto IT almeno otto ore a settimana, necessarie alla verifica dello “stato di salute” di tutte le componenti, senza tener conto del tempo necessario a risolvere le eventuali problematiche non previste. Ora il reparto IT è sollevato da questa incombenza e può dedicarsi ad attività di più alto livello, con un un risparmio di tempo di circa il 15% rispetto a prima.

Technoretail - Nutanix rinnova l'infrastruttura IT di Pittarello

Il piano di Pittarello prevede, entro i prossimi 2 anni, di estendere il cluster Nutanix, aggiungendo i server dedicati all’ERP, nello specifico SAP Business One su piattaforma HANA. Anche le casse dei singoli negozi tra qualche mese poggeranno sull’infrastruttura iperconvergente,

“Abbiamo scelto Nutanix perché oltre a soddisfare tutti i requisiti in termini di semplicità di gestione, prestazioni e sostenibilità economica, è certificato SAP, il nostro sistema ERP che presto migreremo sulla nuova architettura. Anche con il partner Axera c’è stata grande sintonia, tanto che a loro è stato affidato il servizio post-vendita”, spiega Claudio Maddalozzo, IT Manager di Pittarello.

“La soluzione Nutanix”, aggiunge sempre Claudio Maddalozzo, “è stata scelta anche perché si è deciso di passare da una soluzione precedente di business continuity custom, a una soluzione che si occupasse nativamente di gestire la continuità in caso di fault di uno o più server del datacenter on-premise”

“Grazie alle dashboard relative allo stato di salute del cluster”, spiega ancora Maddalozzo, “il reparto IT è in grado di identificare in maniera semplice, veloce e puntuale eventuali problematiche dovute alle componenti software installate nei vari guest presenti nel cluster Nutanix, avendo accesso a parametri essenziali, come gli IOPS di ogni guest. Inoltre, grazie all’iperconvergenza Nutanix, sono attualmente in dismissione gli storage ad alte performance iSCSI dedicati al sistema di virtualizzazione, che avevano un forte impatto sul budget IT. Una dismissione che ci ha permesso di risparmiare il 5% sul budget IT”.

       
    Il sito Technoretail - Nutanix rinnova l'infrastruttura IT di Pittarello

Copyright © 2022 - Edizioni DM Srl - Via Andrea Costa, 2 - 20131 Milano - P. IVA 08954140961 - Tutti i diritti riservati | Credits