Shopping Experience a 360˚ per il primo Urban District italiano To Dream

Un’area di intervento pari a 270.000 mq e una GLA di 85.000 mq tra commercio, servizi ed intrattenimento, per un investimento complessivo superiore ai 200 milioni di euro. E ancora: 23.000 mq di attività ludico ricreative, 17.000 mq di retail park, 100 attività, 25 ristoranti, 8 sale cinema, 1 palestra, 1 Hotel 4 Stelle, un’area eventi, 4.000 posti auto e un’area ludica, oltre al nuovo headquarter Michelin.



Sono questi i numeri che caratterizzano To Dream, il progetto che si avvia a diventare il più grande polo commerciale del Piemonte e il primo vero Urban District italiano, posizionato al centro di uno snodo viario che rappresenta la porta d’ingresso alla città da Nord-Est e comprende l’autostrada A4 Torino-Milano, la tangenziale di Torino A55 e la SP 11. Il tutto per un bacino d‘utenza composto da oltre 1,6 milioni di abitanti residenti entro i 30 minuti di percorrenza in automobile, che diventano circa 3,8 milioni nell’isocrona dei 75 minuti.

Il progetto, la cui inaugurazione della prima è prevista entro la primavera del 2023, è nato dalla riqualificazione dell’ex area industriale Michelin, To Dream vanterà inoltre le principali certificazioni in ambito ESG con l’ottenimento dello standard Breeam, livello Very Good. To Dream si fonda infatti su attenti principi di sostenibilità che passano attraverso l’uso di materiali naturali, l’approvvigionamento da energie rinnovabili per oltre 1 MW di fotovoltaico, il trattamento per il riciclo delle
acque piovane e di scarico.

Technoretail - Shopping Experience a 360˚ per il primo Urban District italiano To Dream

Una lunga passeggiata protetta da portici, permetterà ai visitatori di percorrere i primi due lotti dedicati a commercio e fashion, per poi passare ai successivi due dedicati al mondo dell’intrattenimento, dello sport e del leisure. Questo percorso è intervallato da altre funzioni quali le food court, l’albergo, la palestra e gli spazi dedicati a uffici e servizi.

To Dream avrà inoltre una proposta innovativa e sorprendente grazie anche alla spettacolare area entertainment: un vero e proprio villaggio del divertimento per tutte le età, indoor e all’aperto, dove scegliere tra cinema multisala, pista kart, percorsi avventura, attività sportive, un’area eventi, sale giochi, realtà virtuale, area bambini, edutainment, tappeti elastici e tante altre attrazioni.

Per il mall sono state progettate delle strutture in legno a protezione delle aree stanziali adibite a dehor dei ristoranti, mentre degli ombrelloni metallici a forma di fiore permetteranno il passaggio protetto tra un portico e l’altro. Il concept sviluppato per queste strutture proviene dal tema floreale e naturalistico della foglia. In prossimità degli edifici dedicati al leisure, il mall cambia natura e si trasforma in un “itinerario stimolante” contenente delle attività tipiche di un percorso salute, alternate a spazi d’attesa e relax prima di poter accedere alle unità dedicate all’intrattenimento.

“To Dream nasce dalla riqualificazione dell’ex Area Michelin, restituendo quindi alla città e al suo hinterland una porzione di territorio dal grande valore storico e industriale – dichiara Franco Pisa, Ceo di Master Retail – Quest’area, dopo essere stata tra i simboli dello sviluppo economico di Torino, tornerà ad essere un volano per l’occupazione e il benessere, in virtù di una forza lavoro calcolata in oltre 1.000 unità tra dipendenti e indotto. Grande attenzione sarà poi rivolta all’impatto ambientale, con l’adozione di soluzioni tecnologiche all’avanguardia finalizzate a mitigare il fabbisogno idrico ed energetico, che permetteranno a To Dream di ottenere le più elevate certificazioni ambientali su scala internazionale, andando ben oltre quelli che sono gli adempimenti di legge”.

Technoretail - Shopping Experience a 360˚ per il primo Urban District italiano To Dream

“Questo progetto si caratterizza per una forte valenza iconica. Di fatto diventerà un vero e proprio urban district, integrato nella città di Torino – illustra Adolfo Suarez, Director di L22 Retail - Trattandosi di un open mall, l’elemento caratterizzante del progetto è il portico e l’archetipo utilizzato è l’arco. I portici della città di Torino, continui e interconnessi tra loro, costituiscono il riferimento progettuale formale per quelli di To Dream, che sono stati attualizzati e resi più contemporanei. Il risultato sarà un ambiente davvero unico in cui shopping, divertimento, food, green life, accoglienza e business si incontrano e creano socialità: ovvero un’esperienza che genera un valore tanto più alto quanto più lo spazio è condiviso”.

Technoretail - Shopping Experience a 360˚ per il primo Urban District italiano To Dream

“La commercializzazione procede speditamente, con tutte le principali àncore già assegnate, per una percentuale che nel complesso si attesta all’80% in termini di GLA allocata. In particolare, la prima fase dell’Open Mall è arrivata a circa il 80%, la seconda fase dell’Open Mall al 90% e l’Area Leisure ed il Retail Park all’85% – dichiara Edoardo Favro, Ceo di Realia – Nel dettaglio del tenant mix, possiamo annunciare l’ingresso di operatori leader a livello nazionale ed internazionale, che renderanno To Dream il principale polo commerciale in ambito locale e regionale in termini di offerta fashion, food ed entertainment, per una proposta di shopping e divertimento in grado di generare un tempo di permanenza di un’intera giornata”.